Ecco tutto quello che c'è da sapere sulla vitamina K2

  • Alimentazione Fonte di vitamina K2

  • Benefici della vitamina K2

  • Vitamina K2 e salute

  • Fonti alimentari

  • Segni di carenza

  • La vitamina K2 è sufficiente

  • La vitamina K2 nella dieta


Alimentazione fonte di vitamina K2

La vitamina K2, anche se è un nutriente meno conosciuto, svolge un ruolo importante per la salute del cuore e delle ossa. Regola il deposito di calcio e favorisce la calcificazione delle ossa. Attiva le proteine vitali che aiutano la coagulazione del sangue, il metabolismo del calcio e il funzionamento generale del nostro corpo.


Contribuisce anche a combattere il cancro. Mangiare cibi e prodotti animali arricchiti è un ottimo modo per aumentare l'equilibrio nutrizionale di questo nutriente nel nostro corpo. La vitamina K2 non è presente in molte diete occidentali ed esistono alcuni batteri nell'intestino crasso che sono noti per sintetizzare la vitamina K2.


Benefici della vitamina K2

Quando si parla di vitamina K2, si dice che "ciò che fa bene ai denti, fa bene a tutto il corpo", poiché i benefici di questo nutriente iniziano dalla bocca. La vitamina K2 previene quasi tutte le malattie dentali e rende le ossa più forti. Inoltre, previene le rughe e favorisce l'antinvecchiamento.


Inoltre, contribuisce alla regolazione degli zuccheri nel sangue, aumenta le prestazioni nell'esercizio fisico, previene i calcoli renali e il cancro, favorisce la salute cardiovascolare e previene persino la possibilità di avere un ictus.


Vitamina K2 e salute

Anche se le persone non conoscono molto questa vitamina, la vitamina K è un nutriente fondamentale per il corretto funzionamento del corpo umano. Contribuisce in modo determinante a renderci sani, soprattutto a lungo termine, e a prevenire vari problemi di salute come l'osteoporosi, le malattie cardiache, i problemi dentali e così via.


È stato inoltre osservato che la vitamina K2 contribuisce alla salute della pelle, al corretto funzionamento del cervello e alla prevenzione di problemi cardiaci. Questa vitamina aiuta ad attivare la proteina che lega il calcio alle ossa, e sappiamo già quanto sia importante il calcio per la salute delle ossa.


Fonti alimentari

La vitamina K2, spesso presente negli alimenti di origine animale, svolge un ruolo essenziale in vari aspetti della nostra salute. Per questo motivo, è necessario assicurarsi di assumerne una quantità sufficiente. Esistono diverse fonti alimentari in grado di fornire la quantità necessaria.


Formaggio, pollo, fegato di manzo, burro, spinaci, broccoli, avocado, piselli e tuorli d'uovo sono alcuni alimenti di base che aiutano a colmare la carenza di vitamina K2. Inoltre, si possono provare e sperimentare alimenti come i crauti e il natto, che è un piatto giapponese a base di fagioli di soia fermentati, la pasta di fegato d'oca e l'anguilla.




Segni di carenza

Il sintomo principale di una carenza di vitamina K2 è il sanguinamento della pelle, di una ferita, del naso, dello stomaco o dell'intestino. A causa di ciò si può anche finire per vomitare sangue o trovare sangue nelle urine e nelle feci. La carenza di vitamina K2 indebolisce anche le ossa e rende facile la formazione di lividi.


La vitamina K2 è sufficiente

Come già detto, la vitamina K2 è un nutriente molto essenziale che si trova nei prodotti di origine animale e contribuisce alla formazione di coaguli di sangue, alla lotta contro il cancro, al miglioramento della salute delle ossa e così via, per cui l'assunzione quotidiana di questa vitamina è molto importante. Aiuta le diverse funzioni del nostro corpo e migliora soprattutto la salute dei denti.


Inoltre, è ottima a lungo termine, in quanto rende le ossa forti e previene problemi come l'artrite che, a loro volta, ci saranno utili in età avanzata.


La vitamina K2 nella dieta

Per assicurarsi di assumere il fabbisogno giornaliero di vitamina K2 raccomandato, è necessario consumare diverse fonti alimentari e integratori ricchi di questo nutriente. Gli alimenti fermentati come il natto e gli alimenti arricchiti come il latte, i cereali e il latte non alimentare sono ottimi metodi vegetariani per procurarsi la vitamina K2.


Inoltre, è noto che i prodotti di origine animale sono ricchi di questo nutriente, per cui è bene includere nella propria dieta reni e fegati di animali, salmone, tonno e altri frutti di mare per assicurarsi di essere in grado di assorbire il più possibile questa vitamina.


Non sempre però il piano alimentare può bastare per l'assunzione della vitamina K2 e in questo caso è possibile assumere un integratore alimentare come il Complete Vitamin k2 di Healthy line



9 visualizzazioni0 commenti
Image by Philipp Deus

Servizio Clienti

Dal lunedì alla domenica 

dalle ore 9.00 alle 12.30

e dalle 14.30 alle 19.00.

Diventa Rivenditore

Vuoi essere Partner

Healthy Line?

Clicca qui

Follow

Seguici anche su

Facebook

Clicca qui