top of page

Vitamina K2: tutto quello che c'è da sapere

La vitamina K2 può svolgere un ruolo nella coagulazione del sangue, nella salute del cuore e delle ossa. Tuttavia, con la tipica dieta occidentale non si consumano spesso alimenti contenenti vitamina K2.


La maggior parte delle persone non ha mai sentito parlare della vitamina K2. Questa vitamina è rara nella dieta occidentale e non ha ricevuto molta attenzione da parte del pubblico.


Tuttavia, questo potente nutriente svolge un ruolo essenziale in molti aspetti della salute. Alcuni ritengono infatti che la vitamina K2 possa essere l'anello mancante tra la dieta e diverse malattie croniche.


Che cos'è la vitamina K?


La vitamina K è stata scoperta nel 1929 come nutriente essenziale per la coagulazione del sangue, che è il termine scientifico per indicare la coagulazione del sangue.


La scoperta iniziale è stata riportata in una rivista scientifica tedesca, dove è stata chiamata "Koagulationsvitamin". È da qui che deriva la K della vitamina K.


La vitamina K è stata scoperta anche dal dentista Weston Price, che all'inizio del XX secolo ha viaggiato per il mondo studiando il rapporto tra dieta e malattie in diverse popolazioni.


Scoprì che le diete non industriali erano ricche di un nutriente non identificato, che sembrava fornire protezione contro la carie e le malattie croniche.


Questo nutriente misterioso fu chiamato attivatore X. Oggi si ritiene che sia la vitamina K2.


Esistono due forme principali di vitamina K:


  • Vitamina K1 (fillochinone): si trova negli alimenti vegetali come le verdure a foglia verde.

  • Vitamina K2 (menachinone): si trova negli alimenti di origine animale e negli alimenti fermentati.


La vitamina K2 può essere ulteriormente suddivisa in diversi sottotipi. I più importanti sono MK-4 e MK-7.


Come funzionano le vitamine K1 e K2?


La vitamina K attiva proteine che svolgono un ruolo nella coagulazione del sangue, nel metabolismo del calcio e nella salute del cuore.


Una delle sue funzioni più importanti è quella di regolare il deposito di calcio. In altre parole, promuove la calcificazione delle ossa e previene quella dei vasi sanguigni e dei reni.


Alcuni scienziati hanno suggerito che i ruoli delle vitamine K1 e K2 sono molto diversi e molti ritengono che dovrebbero essere classificate come nutrienti separati.


Può aiutare a prevenire le malattie cardiache


L'accumulo di calcio nelle arterie intorno al cuore è un enorme fattore di rischio per le malattie cardiache.


Tutto ciò che può ridurre questo accumulo di calcio può aiutare a prevenire le malattie cardiache. Si ritiene che la vitamina K contribuisca a evitare che il calcio si depositi nelle arterie.


Come ottenere la vitamina K2 necessaria


Diversi alimenti ampiamente disponibili sono fonti ricche di vitamina K1, ma la vitamina K2 è meno comune.


Il corpo può convertire in parte la vitamina K1 in K2. Questo è utile perché la quantità di vitamina K1 presente in una dieta tipica è dieci volte superiore a quella della vitamina K2.


Tuttavia, le prove attuali indicano che il processo di conversione è inefficiente. Di conseguenza, si possono trarre molti più benefici dall'assunzione diretta di vitamina K2.


Anche i batteri intestinali dell'intestino crasso producono vitamina K2. Alcune prove suggeriscono che gli antibiotici ad ampio spettro contribuiscono alla carenza di K2.


Tuttavia, l'apporto medio di questo importante nutriente è incredibilmente basso nella dieta moderna.


La vitamina K2 si trova principalmente in alcuni alimenti animali e fermentati, che la maggior parte delle persone non consuma molto.


Tra le fonti animali più ricche vi sono i latticini ad alto contenuto di grassi provenienti da mucche alimentate a erba e i tuorli d'uovo, oltre al fegato e ad altre carni d'organo.


La vitamina K è liposolubile, il che significa che i prodotti animali magri e a basso contenuto di grassi non ne contengono molta.


Gli alimenti di origine animale contengono il sottotipo MK-4, mentre gli alimenti fermentati come i crauti, il natto e il miso contengono una maggiore quantità dei sottotipi più lunghi, da MK-5 a MK-14.


Se questi alimenti sono inaccessibili, l'assunzione di integratori è una valida alternativa. Su Amazon è possibile trovare una selezione di integratori di K2.


I benefici dell'integrazione di K2 possono essere ulteriormente rafforzati se combinati con un integratore di vitamina D. Queste due vitamine hanno effetti sinergici, il che significa che possono lavorare insieme.


Anche se questo aspetto deve essere studiato in modo più approfondito, le ricerche attuali sulla vitamina K2 e la salute sono promettenti. Infatti, potenzialmente potrebbe avere implicazioni salvavita per molte persone.


COMPLETE VITAMIN K2 60 CPR

  • AZIONE ANTIEMORRAGICA

  • CONTRIBUISCE AI PROCESSI DI COAGULAZIONE DEL SANGUE

  • RIDUCE SIGNIFICATIVAMENTE IL PROCESSO DI CALCIFICAZIONE VASCOLARE

  • PROMUOVE LA DEPOSIZIONE DI CALCIO NELLE OSSA E DENTI

  • SVOLGE UN IMPORTANTE RUOLO NELLA RIDUZIONE DEI FATTORI DI RISCHIO PER L'ATEROSCLEROSI

COMPLETE VITAMIN K2, è un integratore alimentare che contiene Vitamina K2 (menachinone -7 da soia), contribuisce ai processi di coagulazione del sangue e svolge un ruolo importante nel corretto utilizzo del calcio nell'organismo. Previene la deposizione di calcio nelle arterie, nelle articolazioni e negli organi interni e riduce il rischio di fratture nei pazienti con osteoporosi. Studi scientifici confermano inoltre la sua attività nel ridurre il rischio cardiovascolare. Ingredienti: agente di carica: cellulosa microcristallina; maltodestrine, menachinone-7 (vitamina K2). Modalità d’uso: si consiglia l’assunzione di 1 compressa al giorno da deglutire con acqua o altro liquido. Conservare in luogo fresco e asciutto.

2 visualizzazioni0 commenti
Image by Philipp Deus

Servizio Clienti

Dal lunedì alla domenica 

dalle ore 9.00 alle 12.30

e dalle 14.30 alle 19.00.

Diventa Rivenditore

Vuoi essere Partner

Healthy Line?

Clicca qui

Follow

Seguici anche su

Facebook

Clicca qui

bottom of page