top of page

Cosa sapere sulla vitamina K-2

La vitamina K è una vitamina essenziale che favorisce la coagulazione del sangue e la salute delle ossa. Si presenta in due forme, K-1 e K-2.


La vitamina K-1 è la forma primaria e proviene principalmente dalle verdure a foglia verde. La vitamina K-2 è presente nelle proteine animali e negli alimenti fermentati. Anche i batteri dell'intestino umano producono piccole quantità di K-2.


In questo articolo parliamo della vitamina K-2, delle sue funzioni e di come si differenzia dalla K-1. Descriviamo inoltre le fonti alimentari, i benefici per la salute, la dose giornaliera raccomandata, i sintomi di carenza e gli integratori.


Che cos'è?

I crauti sono una buona fonte dietetica di vitamina K-2.


La vitamina K si riferisce a una famiglia di vitamine liposolubili di cui l'organismo ha bisogno per produrre una proteina chiamata protrombina, che favorisce la coagulazione del sangue e regola il metabolismo osseo.


La vitamina si presenta in due forme principali:

  • La vitamina K-1, o fillochinone, si trova naturalmente nelle verdure a foglia verde scura ed è la principale fonte alimentare di vitamina K.

  • La vitamina K-2, o menachinone, è presente in piccole quantità nelle carni d'organo e negli alimenti fermentati. Anche i batteri intestinali producono vitamina K-2.

Le funzioni

L'organismo ha bisogno di entrambi i tipi di vitamina K per produrre la protrombina, una proteina che svolge un ruolo fondamentale nella coagulazione del sangue, nel metabolismo osseo e nella salute del cuore. La vitamina K contribuisce inoltre a facilitare la produzione di energia nei mitocondri delle cellule.


La vitamina K-1 è coinvolta principalmente nella coagulazione del sangue. La K-2 può avere una gamma più diversificata di funzioni nell'organismo.


K-1 vs. K-2

Le vitamine K-1 e K-2 hanno strutture chimiche diverse. Entrambi i tipi hanno una catena laterale di fitile, ma la K-2 ha anche catene laterali isoprenoidi.


La K-2 ha diversi sottotipi, chiamati menachinoni (MK), che gli scienziati hanno numerato da MK-4 a MK-13, in base alla lunghezza delle loro catene laterali.


La K-1 è la forma primaria della vitamina ed è presente soprattutto nelle verdure a foglia verde. Tuttavia, l'organismo ha difficoltà ad assorbire la vitamina K-1 dalle piante.


La vitamina K è liposolubile, quindi il consumo di grassi alimentari, come il burro o gli oli vegetali, può migliorare l'assorbimento della vitamina K-1 dalle piante da parte dell'organismo.


I batteri nell'intestino possono sintetizzare la vitamina K-1 in vitamina K-2. Inoltre, gli alimenti fermentati, la carne e i prodotti caseari contengono modeste quantità di vitamina K-2.


L'organismo immagazzina le vitamine K-1 e K-2 in modo diverso. La K-1 si accumula nel fegato, nel cuore e nel pancreas. La K-2 si trova in alte concentrazioni nel cervello e nei reni.


Benefici per la salute della vitamina K-2

Oltre al suo ruolo cruciale nella coagulazione del sangue e nella guarigione delle ferite, la vitamina K-2 ha una serie di altri benefici per la salute. Di seguito ne illustriamo alcuni.



2 visualizzazioni0 commenti
Image by Philipp Deus

Servizio Clienti

Dal lunedì alla domenica 

dalle ore 9.00 alle 12.30

e dalle 14.30 alle 19.00.

Diventa Rivenditore

Vuoi essere Partner

Healthy Line?

Clicca qui

Follow

Seguici anche su

Facebook

Clicca qui

bottom of page